Timera – usa la “macchina del tempo” sulle tue foto!

Screenshot_2014-08-07-10-02-57      Screenshot_2014-08-07-13-06-07

Timera è un progetto al quale mi sono avvicinato da qualche tempo, grazie al suggerimento di un amico.

Come fotoamatore “storico”, mi sono dedicato a diverse attività inerenti la fotografia nel tempo, ma questo tipo di applicazione ha veramente qualcosa di nuovo, di originale, che apporta alle proprie creazioni qualcosa di speciale, un sapore che diventa quasi mistico, con un tocco di personalità che le rendono letteralmente immagini “senza tempo”.

L’app per smartphone o tablet (che è disponibile per piattaforma Android su Google Play e per piattaforma iOs su App Store), richiede la registrazione di un account. È possibile collegarsi anche utilizzando il proprio account Facebook, Google+, VK o Twitter, dando le opportune autorizzazioni ai relativi social (io, ad esempio, utilizzo Google+). Una volta effettuato il login, viene mostrato dall’app un breve tour dimostrativo che mostra una panoramica sintetica sull’utilizzo dell’applicazione. Al termine, verrà presentata la schermata principale dell’app (come nella prima immagine del presente articolo). A questo è possibile cliccare sull’icona della fotocamera o nell’area della scritta “Crea Timera”.
L’applicazione vi chiederà a questo punto di prelevare una foto antica su cui sovrapporre l’immagine di ciò che andrete a fotografare, che può essere scelta dalla Galleria (da una foto già presente all’interno del dispositivo), dalla Mappa (in questo caso il telefono vi localizzerà tramite il proprio GPS e cerca la foto storica più vicina alla propria posizione che è già presente negli archivi dei server di Timera) o tramite una ricerca sui repository dei server di Timera, che può essere facilitata grazie all’uso degli #hastag che vengono richiesti agli utenti quando pubblicano le loro vecchie foto per poter essere utilizzate dalla comunità.
Scelta la “foto antica”, è possibile regolare la trasparenza così da verificare la sovrapposizione di ciò che vado a fotografare (esempio: sto per fotografare i binari della stazione ferroviaria della mia città, quando ho appena recuperato una “vecchia foto” della stessa posizione ma che si riferisce all’inizio del secolo scorso con una locomotiva a vapore dei primi del ‘900), cercando di fare corrispondere quanto più possibile posizione, prospettiva, angolo di inquadratura, ecc. ..
Scattando la foto, si apre un interfaccia molto intuitiva in cui è possibile regolare  forma geometrica, dimensione della sovrapposizione della foto vecchia sulla nuova (o viceversa!), grado di trasparenza, definizione di sfumature sui bordi nella fusione delle due foto, posizione, zoom, ecc. Raggiunto il risultato desiderato, è possibile salvare il lavoro come bozza (da poterlo riprendere in un secondo momento), o di caricarlo sul server Timera per la pubblicazione. E’ possibile anche condividerlo con i social già citati (Twitter, G+, Facebook) e mandarlo via mail ad uno o più amici, sia contemporaneamente al caricamento su Timera, sia in un secondo momento rivisitando le proprie foto.

“Foto Storica”mostra-treni-antichi-rimini “Foto attuale”2014-08-06_11.15.54
2014-08-06_11.14.26
2014-08-06_11.17.55

2014-08-06_11.24.18

 

 

Ogni utente potrà contribuire a far crescere la comunità Timera, caricando le foto storiche dei punti di interesse della propria città, che potrà farlo sia dall’applicazione mobile, sia direttamente dal sito www.timera.com, passando solo la corretta posizione GPS (geotag) alle foto che verranno sottomesse.

Entro breve, verrà implementata anche la funzione di poter prelevare la foto del presente dalla galleria del proprio smartphone, mentre per ora, solo la foto storica può essere prelevata dalla galleria, ma la foto “attuale” bisogna necessariamente scattarla al momento e nel posto giusto.

Il sottoscritto, è l’autore e responsabile della versione italiana dell’app lato Android, e spero in futuro di avere la possibilità di collaborare con il team di sviluppo anche per altri aspetti, e non solo in termini di localizzazione.  🙂

La descrizione dell’app nel Google Play, cita quanto segue (tradotto dal testo originale):

Timera è una vera e propria macchina del tempo per il tuo smartphone. E’ in grado di trasformare il tuo dispositivo in un fotocamera temporale, dove ti puoi immedesimare in un grande fotografo del passato: si possono creare splendide combinazioni di fotografie antiche e sovrapporle alla inquadratura  ripresa in tempo reale dalla fotocamera del tuo dispositivo. E’ possibile contribuire alla comunità Timera, far crescere la collezione di foto storiche e geo- taggarle dal tuo dispositivo mobile o attraverso il sito.

L’app ti consente di cercare, in base alla tua posizione attuale, tutte le immagini storiche nelle tue immediate vicinanze, o cercare eventuali vecchie foto disponibili nei più importanti punti di interesse di tutto il mondo tramite la ricerca di hashtag.

Timera crea una finestra nel tempo in grado di convertire ciò che sarebbero comunissime foto, in “Timera” (fusioni tra vecchio e nuovo) e condividerle con i tuoi amici o esibirle nella galleria pubblica.

Scopri la storia delle tue città ed osserva con nuovi occhi i luoghi familiari a te più cari. Speriamo che questa app sia di tuo gradimento e che ti possa sbizzarrire a creare splendidi e divertenti timera da condividere con la comunità.

via: Timera – App Android su Google Play.

 

sito : www.timera.com

 

La mia recensione su Google Play

Idea originale e molto interessante, ma app da migliorare notevolmente! Il progetto è originale ed anche geniale! La ricerca delle foto storiche della mia città (e non solo della mia) mi stimola e permette di generare delle foto facendo un mix tra il presente e il passato che è veramente splendido. L’app tuttavia, è da migliorare e non poco: spesso ci sono dei problemi di connessione con il server, specie quando si va a ricercare una foto dalla mappa o si cerca di salvare il risultato finale. La scritta “Something went wrong!” esce un po’ troppo spesso. Inoltre occorrerebbe dare la possibilità di selezionare la foto “al presente” anche dalla galleria, anziché doverla necessariamente scattare. Attualmente, dalla galleria è possibile prelevare, invece, solo la foto storica. Quando verranno sistemate queste cose, 5 stelle a questa app gliele torno a dare più che volentieri. (anzi.. gliene darei 6!! una in più per la brillante idea! 🙂

 

 Gabriele “Gabolander” Zappi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.